L’alimentazione industriale

Spread the love

L’alimentazione animale di tipo industriale

Negli ultimi anni l’alimentazione industriale ha raggiunto livelli qualitativamente molto elevati, sia per le diverse fasi di crescita del nostro cane che per alimentazione dietetica in caso di patologie specifiche.

Viene quindi da chiedersi se abbia ancora significato prepararsi  i cibi a casa, ma riteniamo comunque corretto analizzare alcuni aspetti di una sempre più vasta offerta commerciale.

L’alimentazione industriale è indubbiamente molto più comoda e questo ne spiega il grande successo.

Se i mangimi che acquistiamo sono di buona qualità, molto spesso è una opzione corretta che garantisce loro una vita più lunga e sana. Anche il fabbisogno giornaliero si può facilmente stabilire in base alle tabelle nutrizionali indicate nella confezione.

 

Ma è opportuno sapere che la modalità di produzione di questi  alimenti, specie i mangimi secchi, utilizza alte temperature che potrebbero alterare le proteine favorendo fenomeni allergici, anche per alcuni additivi aggiunti dai produttori.

Ma i livelli di attenzione e produzione raggiunti da molte aziende offrono mangimi perfettamente bilanciati e di qualità.

Bisogna tenere presente che i prodotti a basso costo non offrono le stesse garanzie ai consumatori. Si ricordi, a titolo di esempio, che la percentuale di proteine sull’etichetta non dice nulla sulla qualità delle stesse, e non è facile stabilire la validità di un prodotto se non si conoscono i criteri applicati dall’azienda produttrice.

 

Un’alimentazione di cattiva qualità può nel tempo causare delle patologie. E’ opportuno quindi parlare con il Veterinario per farsi aiutare nella scelta dell’alimentazione.


Spread the love