Il metodo gentile

Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://www.clivetspinaceto.it/il-metodo-gentile-visita-veterinaria/

Il Metodo Gentile viene applicato per evitare che la visita dal Veterinario venga vissuta dal cane o dal gatto in modo negativo. Il cane spesso non vuole entrare, mostra visibili segni di ansia. Il gatto spesso si rifugia sul fondo del trasportino, soffia e non vuole uscire.

Conoscendo il “linguaggio” che i cani e gatti usano per comunicare tra loro, cerchiamo di attuare la visita veterinaria con il “Metodo Gentile”. Questo metodo diminuisce il livello di stress a cui è sottoposto l’animale a causa dei necessari controlli e procedure diagnostiche.

Lo stress non va sottovalutato perché ha ripercussioni fisiologiche. L’aumento del livello di cortisolo dovuto allo stress determina modificazioni come tachicardia, tachipnea, iperglicemia, iper-eccitabilità del sistema nervoso centrale e periferico, ipo-efficacia del sistema immunitario. Queste reazioni alterano le risposte ai test medici e limitano per tempi ed efficacia la risposta alle terapie indicate.

Consapevole di questo, con la consulenza del Dott. Luca Buti, Veterinario Comportamentalista, la Clinica Veterinaria Spinaceto ha abbracciato il “metodo gentile”. Di conseguenza, sia durante la visita che in degenza, nella Clinica viene applicato questo approccio nei confronti dell’animale.

Non sempre riusciamo a trasformare la visita veterinaria in un momento felice.

Ma è importante che la visita non si trasformi un evento negativo, per il cane e per il suo proprietario, così da rendere ancor più stressanti, se non impossibili, le successive visite.

E il giusto approccio del Veterinario può fare la differenza.

Una menzione importante va fatta anche per il regime di ricovero. La lontananza dai familiari, un ambiente diverso, per di più in condizioni di sofferenza, provoca indubbiamente stress all’animale. L’uscita cadenzata per i cani, l’approccio gentile del Veterinario, qualche premio o coccola, l’essere chiamati per nome, l’inserimento nella gabbia di oggetti personali, abbassa molto il livello di stress. Questo approccio ha effetti positivi e quantificabili sulla velocità di guarigione, e quindi sulla durata della degenza.