Terapia del dolore

LA TERAPIA DEL DOLORE

“STOP AL DOLORE” è per, per la Clinica Veterinaria Spinaceto, un punto fermo, una priorità da perseguire.

La terapia del dolore è importante, non solo per la qualità della vita del nostro animale, ma anche perchè il dolore, attraverso complessi meccanismi fisiologici, diminuisce l’apporto di ossigeno ai tessuti e attraverso il malessere del paziente causa una riduzione delle difese immunitarie. Questo comporta un ostacolo alla guarigione e una maggiore predisposizione alle infezioni.

Inoltre, il dolore può causare modificazioni del comportamento dell’animale, con conseguente aggressività e/o depressione, diminuzione dell’appetito, alterazione dei movimenti respiratori, causando quindi un ritardo nella guarigione di ferite chirurgiche e l’allungamento della convalescenza.

 

Nella Clinica Veterinaria Spinaceto di Roma la terapia del dolore viene applicata a tutti i cani o gatti con patologie che possono generare dolore. E’ quindi importante aiutare a superare al nostro cane o al nostro gatto, nel più breve tempo possibile, questo momento di difficoltà dovuto al dolore.

In chirurgia, la terapia antidolorifica viene effettuata, se ritenuta opportuna, sia nelle nelle fasi preoperatorie che post-operatorie.
Nella prechirurgia la somministrazione di antidolorifici prima dell’intervento riduce o elimina le modificazioni del Sistema Nervoso Centrale indotte dalla percezione del dolore e diminuisce la necessità di analgesici.

 

La terapia antidolorifica più adatta al cane o al gatto viene impostata sulla base della zona da trattare, della malattia o dell’intervento, dal tipo di dolore (acuto o cronico), dallo stato clinico e dalla indole del paziente.

La terapia può essere effettuata attraverso la somministrazione di farmaci ad azione analgesica ed antinfiammatoria per via endovenosa, con la fluidoterapia o per via transdermica. Compatibilmente con la situazione dell’animale e con la disponibilità del proprietario, il Medico Curante della Clinica Veterinaria Spinaceto può decidere di far proseguire la terapia farmacologica antidolorifica presso il domicilio del proprietario, in quanto l’ambiente familiare rappresenta una circostanza più favorevole all’animale.