Le zecche

Spread the love

 

Le zecche sono parassiti che si nutrono di sangue, ben visibili ad occhio nudo, di colore bruno o grigiastro.
Sono molto diffuse nel nostro territorio.
Possono attaccare tutti i mammiferi domestici e selvatici e possono essere veicolo di importanti malattie nel cane e nel gatto.

Come si possono contrarre le zecche

I prati sono il luogo in cui più facilmente i nostri animali possono essere attaccati dalle zecche. Le zecche in forma larvale infatti si arrampicano sui fili d’erba più alti in attesa di saltare sul corpo del cane o del gatto.
In seguito, le larve si possono trasformare nelle forme adulte sia sul corpo del medesimo ospite che su ospiti diversi, dopo essere cadute a terra per poi aggredire altri animali.
Anche i nostri giardini possono ospitare le zecche,, soprattutto quelli incolti dove la rasatura dell’erba non è frequente.
Le zecche possono stare molto tempo senza cibarsi e addirittura superare l’inverno, quindi non vi meravigliate di incontrare qualche ospite “fuori stagione”.

Quali problemi?

Oltre alle lesioni causate dalla morsicatura che consistono in fastidiose infiammazioni locali come ponfi, granulomi o ascessi, si possono avere gravi anemie in caso di infestazioni particolarmente gravi.
Raramente è segnalata una particolare patologia, detta “paralisi da zecche” in seguito alla produzione di grandi quantità di tossine prodotte da questi parassiti.
Le zecche sono anche vettori di malattie anche gravi, come la piroplasmosi, la rickettsiosi e la erlichiosi.

Come si prevengono e si curano i morsi delle zecche

Come è evidente, la prevenzione è lo strumento più facile ed efficace.
La prevenzione consiste nell’applicazione di prodotti appositamente studiati, applicabili con pipette o spray ogni 20/30 giorni.
Ma se ciò non bastasse, la rimozione delle zecche può avvenire manualmente, se queste sono poche, con una torsione in senso orario o antiorario dopo averle stordite con un prodotto antiparassitario specifico, avendo cura di non lasciare il rostro nella cute che potrebbe causare reazioni da corpo estraneo.
In caso di massiccia infestazione è indispensabile consultarsi al più presto con il Veterinario.

In Clinica è a disposizione un opuscolo informativo. Chiedilo al Veterinario!


Spread the love