Le pulci sono parassiti che si alimentano del sangue del loro ‘ospite’. Sono insetti lunghi da 1 a 3 mm con zampe posteriori robuste che permettono loro di saltare molto lontano.
CICLO DI VITA – Le pulci attraversano varie fasi di vita: le pulci femmine adulte depositano fino a 50 uova al giorno, da cui nascono le larve, che producono la pupa (bozzolo) da cui uscirà una pulce, affamata e pronta a saltare addosso al primo animale o uomo che incontra. Una pulce adulta è sempre alla ricerca di un nuovo ospite, sia esso un cane o un gatto. Una volta trovato “alloggio”, comincia una grande produzione di uova, che deposita nel luogo dove dorme il nostro animale domestico. Le uova sono microscopiche, e si spargono facilmente in tutta la casa e con il caldo degli ambienti domestici proseguono il loro ciclo di vita e la loro espansione.
LA DIFFUSIONE – Le pulci colpiscono i nostri animali domestici soprattutto in primavera e in estate. Tuttavia, dato che il bozzolo che contiene la pulce può sopravvivere molto a lungo, il problema permane anche in autunno e in inverno. Gli animali non prendono le pulci dal contatto diretto con altri animali, esse infatti non passano mai da un animale all’altro o da un animale a una persona, ma la contaminazione avviene sempre attraverso le uova. Normalmente, i cani e i gatti vengono assaliti dalle pulci quando li portiamo fuori per una passeggiata. Una volta entrate in casa le pulci si riproducono molto rapidamente. Anche il padrone può portare in casa le pulci, quando le uova si attaccano ai vestiti o alle scarpe senza che se ne accorga.
La presenza di pulci sul vostro cane o gatto si nota per una serie di fattori: pulci cane e gatto

  • l’animale ha prurito e si gratta, si morde, si lecca o addirittura si strappa il pelo o la pelle, tanto che t alvolta si vedono zone pelate e ferite  (v. foto). Alcuni cani e gatti sviluppano una reazione allergica, si sentono male e soffrono terribilmente il prurito, con perdite di pelo e irritazioni cutanee;
  • si possono vedere degli animaletti che saltano o strisciano nel pelo del cane o del gatto: le pulci infatti sono dei piccoli insetti piatti, di colore marrone scuro;
  • se si notano piccoli granuli neri nella pelliccia dell’animale domestico probabilmente saranno le feci delle pulci.

COME SCONFIGGERLE – Le pulci vive, che si trovano nella pelliccia di un animale domestico, rappresentano il 5% dei parassiti da cui è colpito il cane o il gatto. Il rimanente 95% della contaminazione consiste in uova ‘invisibili’, come larve e pupe: questa è la ragione principale per la quale il trattamento antipulci deve comprendere, oltre all’animale, anche l’ambiente in cui vive. Esistono specifici prodotti in commercio adatti allo scopo. Chiedete al Veterinario e vi saranno fornite tutte le indicazioni.

Chiama