Gastroenterologia

I disordini del tratto gastroenterico sono una delle cause più frequenti per cui cani e gatti di ogni età vengono sottoposti ad una visita veterinaria.
Le cause di questi disturbi sono molte, e molto diverse tra loro. Durante la visita è importante raccogliere tutte le informazioni necessarie per poter individuare il corretto iter diagnostico e poter formulare le diagnosi differenziali che porteranno alla soluzione del problema.
Spesso la causa della gastroenterite è dovuta a disordini alimentari, ed è risolvibile con una terapia adeguata.
In caso di patologie croniche, invece, sono necessarie indagini più approfondite quali: radiografia, ecografia addominale, endoscopia, biopsia intestinale, esami delle feci specifici, esami del sangue, test per il riconoscimento di un possibile malassorbimento. Da qui l’importanza di una accurata visita veterinaria, al fine di poter diagnosticare esattamente il problema e procedere alla sua risoluzione definitiva.

Parvovirosi

La causa della gastroenterite canina virale (Parvovirosi)  è il Parvovirus. E’ una malattia molto grave, altamente contagiosa che può essere mortale se il cane non è stato vaccinato o se è molto giovane.

I sintomi sono: vomito intenso, diarrea emorragica dall’odore acido, abbattimento, inappetenza, disidratazione.

E’ molto importante portare subito il cane al Pronto soccorso in caso di sintomi come quelli descritti.
La presenza del parvovirus si identifica rapidamente con un’analisi di laboratorio. Anche l’esame del sangue (emocromo) è utile, perché in corso di parvovirosi si nota un forte calo dei globuli bianchi del sangue.
Per la parvovirosi, non esiste una terapia specifica ma solo di sostegno, per tenere in vita il cane fino a che non supera la fase acuta producendo gli anticorpi specifici. Poiché vomito e diarrea portano rapidamente ad una grave disidratazione, è fondamentale somministrare al cane liquidi per via endovenosa, fino alla guarigione.

Durante la degenza si somministrano terapie farmacologiche di sostegno. In genere il decorso della malattia è di 5-7 giorni, ma non sempre il cane riesce a guarire.

La vaccinazione, a partire dalle 6-8 settimane di età del cane, è indispensabile per difenderlo da questa terribile malattia.

Dicono di noi

Clinica Veterinaria Mezzocammino (ex Spinaceto) IconClinica Veterinaria Mezzocammino (ex Spinaceto)

4,2 162 reviews

  • Avatar Beppe Lobello ★★★★★ 3 mesi fa
    Volevo ringraziare la signora/dottoressa che mi ha risposto al telefono. Avevo un problema con il microchip e si è prodigata … Leggi per aiutarmi a risolverlo, nonostante non sia loro cliente. E’ raro trovare questa disponibilità e gentilezza. Abito lontano ma un giorno o l’altro verrò a trovarvi. Grazie!
  • Avatar Andrea Abbondandolo ★★★★★ un mese fa
    Magari per gli umani ci fosse una clinica così organizzata! Analisi in 15 minuti, rx, diagnosi, cura. Medico cordiale, veloce, … Leggi competente. Una vera clinica che dedica attenzione anche ai "padroni" degli animali. Grazie al dott. Dario, molto simpatico. Consigliatissimo.
  • Avatar sabry sar ★★★★★ 3 mesi fa
    La storia di Milo è iniziata a fine aprile all’improvviso ha iniziato a zoppicare e poi molto velocemente non riusciva più … Leggi a controllare prima la zampa anteriore destra e poi le altre. L’ho portato subito in clinica e il dott. Iacobini appena l’ha visto mi ha detto che poteva trattarsi di ernia/e ma che non poteva escludere niente di più terribile senza una risonanza magnetica. abbiamo fatto la risonanza ed il verdetto è stato due grandi ernie cervicali che gli impedivano la mobilità e che gli provocavano un immenso dolore. Immediatamente il Dott. Iacobini ha fissato l’operazione e Milo è stato operato. È rimasto in clinica dal lunedì al giovedì, andavo a trovarlo ogni giorno e vedevo quanto affetto e attenzione tutti loro davano a Milo. questo mi rendeva più serena dovendolo lasciare li. All’inizio Milo si lamentava molto e con grande tenerezza tutti loro lo prendevano in braccio e lo coccolavano. Sulla cartella clinica c’era scritto: “smette di piangere quando è in braccio“ La tenerezza di quella frase mi ha fatto commuovere, Milo non è un cane abituato a stare in braccio ma evidentemente in quella situazione aveva bisogno di tutti noi e loro con grande sensibilità lo hanno assecondato ♥️
    Il decorso post operatorio è stato molto veloce fin dai primi giorni Milo ha iniziato a migliorare e dopo 9 giorni mi ha fatto capire che voleva gironzolare per casa ♥️
    Dopo 11 giorni gli sono stati tolti i punti e Milo anche se era ancora un po’ instabile sulle zampe camminava felice per la clinica.
    Il recupero sarà lungo ma vedere Milo così mi rende felicissima.
    Oggi Milo ha fatto la sua prima passeggiata di cinque minuti!
    Ringrazio tantissimo il Dott. Iacobini e tutto il suo staff sono stati meravigliosi con Milo e anche con me ♥️
    Grazie 🙏
    Sabrina

View Reviews Write Review

Chiama